Credenze dure a morire - Cantello: prodotti e macchine per la pulizia disinfezione e igiene

News


Credenze dure a morire

L'ennesiva domanda di un nostro cliente ci spinge nuovamente a prendere posizione nei confronti di un prodotto largamente diffuso ma la cui efficacia è dubbia.
Il prodotto in questione è l'alcool denaturato utilizzato troppo spesso come disinfettante specialmente in questa fase pandemica.
Per cercare di spiegare meglio ci siamo fatti aiutare dal Dott. Severi della Firma chimica che alla nostra domanda ha risposto in questo modo:

L’alcol etilico è uno degli antisettici storicamente più diffusi anche se oggi è usato spesso in combinazione con prodotti molto più efficienti.

Viene utilizzato in soluzioni al 60-70% circa per consentire una maggiore penetrazione del prodotto all’interno del microrganismo.

È efficace contro batteri gram positivi gram negativivirus (solo alcuni tipi come l’herpes, ma non l’epatite), ma non contro protozoi e spore.

Il meccanismo d’azione è la denaturazione delle proteine contenute nel microrganismo.

L'alcol etilico non deve essere in percentuale inferiore al 60% (sotto a questa percentuale non esplica la sua azione battericida come denaturante delle proteine) né deve essere puro in quanto non in grado di penetrare nelle cellule del patogeno, ed agisce solo come disidratante

Anche L’OMS  nel primo periodo di emergenza ha fornito indicazioni per ottenere un liquido disinfettante  contenente alcool al 70% circa, perossido di idrogeno (acqua ossigenata), glicerina e acqua nelle seguenti proporzioni:

833 ml di alcol etilico al 96%;

42 ml di acqua ossigenata al 3%;

15 ml di glicerina (glicerolo) al 98%;

acqua distillata o, in alternativa, bollita e fatta raffreddare.

Non fornisce al contrario indicazioni sull’uso di soluzioni di etanolo puro in quanto meno efficace dell’alcol in soluzione al 70%

Anche sul sito dell’istituto Superiore di Sanità la risposta al quesito sull’utilizzo dell’alcol è quella sotto riportata

 https://www.iss.it/coronavirus/-/asset_publisher/1SRKHcCJJQ7E/content/%25C3%2588-vero-che-l-alcol-non-%25C3%25A8-utile-per-disinfettare-le-superfici-

Dobbiamo infine ricordare che in ambito pubblico l'utilizzo dell'alcool è vitato dalla normativa CAM e dulcis in fundo essendo un prodotto infiammabile non è stoccabile in ambienti non idonei.

Per qulasiasi altra domanda restiamo a disposizione.