• Benvenuti sul sito cantello.it
  • Contattaci: 011 22.66.280

  • Benvenuti sul sito cantello.it
  • Contattaci: 011 22.66.280

Carta dal bambù

  • 23/10/2023 11:23:33
  • In: News

Sta salendo l'interesse per una nuova linea di carta monouso derivante dal bambù.
Pare che questo arbusto sia particolarmente interessante in quanto raggiunge la maturità dopo pochi anni e produce più ossigeno rispetto ai tradizionali alberi.
Essendo un arbusto cresce quasi spontaneamente e richiede poca cura nella coltivazione.
C'è anche uno simpatico reel di Giovanni Storti che spiega i vantaggi dell'utilizzo della carta derivante dal bambù (clicca sulla foto per visionare il reel).



Se sembra quindi ormai appurato che ci siano evidenti i vantaggi nella coltivazione del bambù non è altrettanto chiaro se nello sfruttamento industriale abbiamo gli stessi vantaggi.
O meglio non abbiamo trovato in rete documentazioni comprovanti uno sfruttamento industriale altrettanto performante.
Ci vengono poi altri dubbi.
A livello di inquinamento, visto che l'ovatta di cellulosa derivante dal bambù arriva quasi esclusivamente dalla cina, i produttori cinesi rispettano le regole anti inquinamento?
Sembrerebbe, ma non abbiamo notizie certe, che per produrre cellulosa dal bambù si utilizzi più acqua e si produca una quantità scarti maggiore e più difficilmente riutilizzabili e smaltibili.
E quindi davvero più ecologico usare bambu al posto delle solite piante.
E per quanto riguarda la manodopera?
Tempo fa si erano diffusi dei panni derivanti dal bambu che avevano una certificazione ECOLABEL.
Poi, forse in seguito controlli più mirati, questa certificazione era stata revocata.
Non sappiamo però il motivo preciso di questo dietro front.
Da una personale ricerca infatti non abbiamo più trovato panni in commercio con questa prestigiosa certificazione.
Abbiamo anche chiesto alla CELTEX notizie più precise in merito alla carta prodotta dal bambù ed ecco la loro risposta:

"al momento il costo della cellulosa di bambù ha un prezzo sensibilmente più alto della pura cellulosa.
Il prezzo della cellulosa vergine sta salendo quindi è sicuramente un prodotto fuori mercato.
La cellulosa proviene dal mercato cinese, quindi, non c’è certezza di approvvigionamenti ed è molto limitata nella sua produzione."

I dubbi quindi aumentano, se è cosi facile coltivare il bambù perché poi la cellulosa costa di più?
Ci sono forse motivi per cui la produzione nasconde dei problemi che fanno lievitare i costi?
O sarà una semplice legge di mercato?
Saremo lietissimi di poter ricevere ulteriori notizie in merito.

Scrivete a questo indirizzo
cantello@cantello.it

<